Come utilizzare il content marketing per costruire la brand reputation

16.10.15 - Posted by Elisa

brand-reputation

Per anni i marketers hanno focalizzato il proprio tempo e le proprie risorse nel cercare di costuire e sostenere la brand reputation aziendale con l’intento di creare un’esperienza significativa attorno ai  prodotti o servizi offerti. Il gioco era assolutamente  prodotto-centrico e il rapporto tra i clienti e l’azienda rimaneva freddo ed impersonale. L'era 2.0 di internet ha però aperto nuovi scenari.

La nascita dei nuovi canali web che permettono una comunicazione personale e la proliferazione degli accessi ad internet hanno reso obsolete le tecniche di branding della vecchia scuola. Attraverso il contenuto le aziende possono oggi creare un engagement concreto con il loro target: raccontare la propria storia, conoscere chi veramente sono i propri clienti, costruire una reale relazione umana. La nuova generazione di consumatori super informati grazie alla rete, non solo si aspetta questo tipo di coinvolgimento, ma è in grado di vedere oltre la facciata creata dalle tradizionali strategie di costruzione della reputazione di marchio.

Il marketing di contenuto è diventato oggi  un alleato strategico per la costruzione e il mantenimento di una buona brand reputation.

Per capire concretamente come la brand reputation di un’azienda può essere sostenuta dalle nuove aspettative dei consumatori dobbiamo chiederci:

  1. il nostro brand davvero rappresenta i valori della nostra azienda?
  2. i clienti davvero ritengono il nostro brand sincero?
  3. Il nostro brand è capace di creare un forte legame con i clienti?

Solo una strategia di content marketing può essere la soluzione per far crescere la brand reputation.

Un’azienda deve differenziarsi per qualcosa di più dei suoi prodotti o servizi. Creare un contenuto rilevante e brandizzato e una customer experience positiva per i propri contatti, farà la differenza nello sviluppare soluzioni migliori e migliori relazioni.

Starbucks è stata una delle prime grandi aziende a mettere in campo una startegia online cliente-centrica, con siti come MyStarbucksIdea –un forum online dove i consumatori erano invitati a condividere e discutere le loro idee su come migliorare la loro “Starbucks experience”- e l’attività sui propri account Twitter e Facebook.

My Starbucks Idea ha fortemente inciso nella costruzione di una positiva brand awareness non solo generando centinaia di migliaia di idee e discussioni attorno all’azienda ma soprattutto creando un forte senso di “proprietà” dello stesso brand: i consumatori costruiscono e migliorano con le loro idee l’azienda che diventa parte di essi.

Content marketing, brand reputation e social media: oggi Starbucks continua ad essere un esempio di come le organizzazioni possono creare esperienze significative per i propri clienti e dar loro voce attraverso i social media.  L’azienda americana continua costantemente ad espandere i canali dove poter promuovere il proprio contenuto e ad esplorare nuovi format per connettersi con la sua clientela.

Il modo più semplice per dare al nostro brand una personalità reale è raccontare delle storie, dare voce ai consumatori, aprire l’azienda al mondo, cercare di capire e di risolvere le necessità dei potenziali clienti con intento educativo. Il nostro pubblico riconoscerà ed apprezzerà questa  trasparenza e sosterrà apertamente la nostra brand reputation.

Topics: Strategie, Brand Awareness, Content Marketing

Rhei-diamond-1.png

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

I posts più recenti

Follow Us