Cos’è l’enterprise inbound marketing?

18.12.14 - Posted by Roberta

enterprise_inbound_marketing

L’Enterprise Inbound Marketing è una combinazione di strategie di marketing, processi e strumenti che aiutano i CMOs delle grandi aziende a risolvere le loro principali criticità.  Al centro del congiunto di strategie che l’inbound marketing riserva alle aziende di livello enterprise, vi è l’enfasi sulla creazione e divulgazione di contenuti rilevanti ed utili a soddisfare le necessità delle buyer personas aziendali che definiscono nel dettaglio il target al quale l’azienda si rivolge (content marketing ).

Per buyer personas intendiamo le rappresentazioni fittizie dei nostri clienti basate su dati reali e personali -età, titolo di studio, sesso, classe sociale, stato sociale,  interessi, motivazioni, preoccupazioni, ecc…  e dei loro comportamenti online.

Il marketing di contenuto  aumenta i tassi di conversione della lead generation  e permette alle aziende di impostare campagne di nurturing sul marketing database per trasformarlo in leads pronte per il passaggio al team di vendita.

L’asse portante dell'enterprise inbound marketing è il software di marketing automation che connette tra loro la creazione di contenuto, la lead generation e i processi di lead nurturing e permette una visione a 360° ed in tempo reale del ciclo di vita del cliente e dei dati di reportistica.

Analitiche di marketing integrate con tutti i canali di engagement e di distribuzione permettono ai CMOs di ottimizzare il proprio budget e il ROI previsto sull’investimento.

Quali sono i principali ostacoli che un CMO oggi deve superare?

Aumento dei canali e dei devices: connettere tra loro i sistemi su cui si appoggiano reparto vendite, marketing e business intelligence per creare un flusso omogeneo di informazione e analisi che porti i dati dove necessario.

Fidelizzazione dei clienti ed engagement: stabilire una relazione tra clienti, team di vendita e customer service e far arrivare sempre l’informazione giusta al fine di aumentare le vendite e far scendere il tasso di abbandono.

Targeting: offrire il giusto contenuto al momento giusto come supporto per accompagnare  le leads nel processo che porta alla decisione di acquisto e posizionare l’azienda come autorità esperta del settore in cui opera.

Big Data: sfruttare i dati di proprietà e quelli derivanti da fonti esterne per raccogliere e analizzare velocemente i dati di marketing con lo scopo di definire i processi di gestione del reparto vendite e customer care e aumentare le entrate.

Calcolo del ROI: permettere agli executives di capire il valore delle iniziative di marketing attuate sui vari canali online e prendere le giuste decisioni.

Allineamento marketing/vendite: assicurarsi che le informazioni tra marketing e vendite fluiscano in modo corretto, che i criteri di qualificazione e i dati che vengono scambiati siano gli stessi.

Secondo uno studio di Forrester Research, il 40% dei CMO afferma che l’area su cui sentono più la necessità di sviluppare le proprie competenze è quella della tecnologia.

Adottando la metodologia proposta dall’inbound marketing ed implementando le tecnologie ad essa integrate, le aziende di livello enterprise saranno in grado di ottimizzare ogni stadio del sales funnel mentre vedranno decrescere il costo per lead e cliente.

Confrontare, misurare e investire nelle strategie di digital marketing è oggi un imperativo per i team di marketing di alto livello in termini globali, e l’inbound marketing è ormai attestato come “la via”.

Queste iniziative portano i CMOs, i Sales Executives e i CEOs a lavorare in una partnership più stretta, e, quando tutti gli ingranaggi lavorano nella stessa direzione, si può essere certi di vedere un impatto positivo sulla crescita del proprio business.

Topics: Strategie, Marketing Automation

PantaRhei HubSpot Platinum Certified Partner Italia

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us