Facebook pagina aziendale - Guida pratica

18.01.13 - Posted by Roberta

facebook pagina aziendale

Ormai non c'è azienda che non abbia in qualche modo considerato la necessità di attivare una pagina aziendale in Facebook. Per quanto non sia in assoluto una strategia adatta a qualsiasi business, sicuramente una presenza minima in Facebook, con una pagina aziendale adeguata in sinergia con il blogging e il SEO, sono un prerequisito per ottenere risultati rilevanti con il web marketing inbound.

Facebook continua a variare il setup delle sue pagine aziendali – sia in larga scala con la variazione della Timeline sia nei dettagli con nuove ottimizzazioni.

Per chi vuole sviluppare in autonomia quest’attività, vi propongo una guida dettagliata su come procedere:

1. Apri la URL http://www.facebook.com/pages/create.php sul tuo browser preferito e inizia a creare la tua nuova pagina su Facebook

Come prima cosa devi scegliere una tra le seguenti classificazioni:

  • Impresa locale o luogo
  • Azienda, organizzazione o istituzione
  • Marchio o prodotto
  • Artista, gruppo musicale o personaggio pubblico
  • Intrattenimento
  • Causa o comunità

Questa classificazione ti aiuterà a posizionarti nelle ricerche e creerà campi d’informazione sulla tua pagina adeguati alla tua attività.

Dopo aver selezionato una delle sei classificazioni, inserisci la categoria e il nome della tua attività (oppure se selezioni una delle altre possibilità, inserisci il tuo marchio o il nome della tua azienda).

Le opzioni relative al business possono richiedere anche ulteriori info sulla localizzazione. Ricordati che la categoria e il nome non possono essere cambiati una volta che hai creato la pagina. In caso di errore devi cancellare la pagina e ripartire da zero.

2. Completa con le informazioni strettamente necessarie

Facebook ti chiederà ora di caricare la tua immagine principale. Questa foto apparirà come la tua icona ogni volta che commenterai un post o scriverai qualcosa. Idealmente dovrebbe essere il tuo logo aziendale. Lo step successivo sarà “informazioni” . Qui dovrai inserire 2 o 3 frasi che descrivano la tua azienda o il tuo business. Scegli frasi brevi ma esaustive. Aggiungi poi il collegamento al tuo sito Web per migliorare la posizione della tua Pagina nei risultati di ricerca, la tua pagina su Twitter, LinkedIn, ecc..

Cerca se possibile di pubblicare informazioni che differenzino in qualche modo la tua azienda da tutte le altre del tuo settore.

3. Usa il Pannello di Amministrazione

Il pannello di amministrazione è il punto centrale dell’organizzazione della tua business page. Ha parecchie funzioni per ottimizzare e monitorare la tua pagina.

  1. Modifica pagina: l’opzione “modifica pagina” in alto a destra ha varie opzioni. La prima “aggiorna informazioni” ti permette di modificare le informazioni base che hai inserito al momento della creazione della pagina nel tutorial. Qui potrai aggiungere una descrizione più lunga e dettagliata della tua attività, è in sostanza una versione estesa delle “informazioni” che hai già compilato prima. I visitatori vedranno questa descrizione soltanto cliccando su “informazioni”, quindi puoi prenderti lo spazio che ti serve per descrivere a fondo il tuo business. Sempre da “modifica pagina” potrai gestire le autorizzazioni: chi vede cosa e chi può fare cosa. Da qui potrai invitare i tuoi collaboratori a diventare amministratori della Pagina aziendale, in modo che possano rispondere ai commenti o scrivere direttamente post correlati alle loro funzioni aziendali senza che però possano modificare la pagina. Le altre opzioni di “modifica pagina” ti permettono di gestire le notifiche e ulteriori autorizzazioni.
  2. Espandi il pubblico: spesso i marketers sono così eccitati dall’aver creato la loro pagina Facebook che subito invitano tutti quanti a visitare il loro “capolavoro”. Ma è meglio aspettare e utilizzare un metodo strategico per mandare gli inviti. Prima pubblica del contenuto, poi invita i sostenitori del tuo marchio a commentare quei contenuti e solo quando la tua pagina comincerà a essere animata (post, commenti, foto, ecc.) invita i tuoi contatti. Essi cliccheranno più volentieri “mi piace” se percepiranno un po’ di buzz intorno a ciò che hai pubblicato. Dopodiché sceglierai se utilizzare o no le opzioni “pubblicizza su Facebook” per promuovere la tua pagina.

4. Inserisci contenuti

Copertina: Inserisci la foto di copertina con l’immagine che più colpisce, cerca un soggetto creativo che invogli i visitatori a restare sulla tua pagina e che ben si adatti al formato orizzontale (851x315).

facebook-copertina

Custom Tabs: sono le caselle rettangolari a lato delle foto dove, accanto alle applicazioni standard (eventi, note, video, gruppi) puoi crearne di nuove secondo le tue esigenze. Come potrai notare, solo 4 appaiono sulla schermata principale, per vedere le eventuali altre che potrai creare, sarà necessario cliccare sulla freccia laterale per farle scorrere. Quindi considera con attenzione quali caselle far comparire per prime. Ricordati che se affidi la gestione della tua pagina aziendale a terzi, queste pagine vanno configurate per essere indicizzate su Facebook e non sul server dell’agenzia esterna.

Post: quando posti qualcosa sulla tua pagina cerca di proporre contenuti diversi. Quali immagini il tuo pubblico vorrebbe vedere? Quali post vorrebbe leggere? Quali links vorrebbe cliccare? E’ possibile mettere la notizia in evidenza cliccando la stellina in alto a destra per ingrandirlo orizzontalmente. Così apparirà con le stesse dimensioni dell’immagine di copertina ed entrerà a far parte degli eventi più importanti della tua storia su Facebook. Puoi usare quest’applicazione per annunci importanti, anniversari, tutto ciò di rilevante che riguarda la tua azienda.

Monitorare: per avere una pagina Facebook efficiente devi poter monitorare come i tuoi fans interagiscono con essa. In alto a destra del pannello di amministrazione, puoi vedere i messaggi che i visitatori mandano in posta privata alla tua pagina. Sulla sinistra sono visualizzate tutte le notifiche: commenti e like ricevuti. Rispondi sempre a questi commenti, manterrai un contatto diretto con i tuoi followers che si sentiranno seguiti e capiranno che i loro commenti non sono lasciati cadere nel vuoto. E’ stato stimato che la non risposta porta a un calo medio del 15% dei propri seguaci.

5. Misura il tuo impegno

A questo punto hai costruito e condiviso pagina Facebook che rappresenta accuratamente la tua impresa. Ora è necessario poter monitorare gli sforzi fatti, per essere sicuri di aver fatto scelte giuste in termini di marketing.

Clicca su insights: qui potrai avere le informazioni statistiche sulla tua attività su Facebook dopo aver raggiunto il numero minimo di 30 “mi piace”. Queste informazioni saranno fondamentali per adattare la tua pagina e modificarla secondo l’andamento che vedrai registrato.

La tua pagina aziendale su Facebook è pronta. Ccrea contenuto di valore pensato per questo social media e avrai fans disposti a diffonderlo.

 Rhei

Rhei è un'agenzia di Inbound Marketing partner di HubSpot in Italia. Se necessiti aiuto per implementare o migliorare le tue attività in Facebook richiedi la nostra consulenza gratuita di inbound marketing.

Topics: Social Media, Inbound Marketing, Facebook

Rhei-diamond-1.png

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us