Marketing metrics: cosa dobbiamo tenere sotto controllo

06.10.14 - Posted by Elisa

marketing_metrics

Monitorare le nostre attività di marketing, lo sappiamo, è fondamentale per prendere decisioni veloci, informate, cambiare tattica in tempi stretti quando necessario, comprendere quale canale offre le opportunità migliori, generare reports… Spesso però i marketers tengono sotto stretta analisi solo due marketing metrics: traffico e leads. In questo post vogliamo parlare di quali sono le altre metriche che invece andrebbero costantemente controllate.

Efficacia dei canali di marketing:

Questa marketing metric è utile per capire quale canale di marketing è più performante. Per “canale” intendiamo la “fonte” da dove proviene la nostra lead e il traffico al nostro sito aziendale. Blog? social media -Facebook?, Twitter?, LinkedIn? Email?, PPC?, ecc… separare questi canali e analizzare l’andamento di ognuno di essi, ci offrirà degli importanti spunti per capire cosa funziona meglio per il nostro business ed in particolare potremo capire quale canale prediligono le nostre buyer personas e lì impostare la nostra messaggistica per ciascuna di esse.

I canali di marketing non devono venir monitorati solo dal lato del traffico e della lead generation, cioè non è sufficiente conoscere quante leads genera per un dato periodo ciascun canale, è anche importante valutare la loro performance dal lato dell’acquisizione dei clienti. Quante delle leads provenienti da ciascun canale sono poi diventate clienti? Questa metrica è utilissima per capire la qualità delle leads che ogni marketing channel genera.

Ricerca organica e campagne PPC:

Vale la pena anche confrontare in modo diretto la quantità di leads e il traffico generato dalla ricerca organica (social media, blog, ecc..)  e dalla pubblicità PPC. Possiamo poi differenziare tra di loro le campagne a pagamento a seconda del canale che utilizziamo (Google, Social Networks, ecc..)

Questo tipo di metrica ci permette di capire quale percentuale di leads porta la ricerca organica relativamente ad ogni keywords rispetto alle campagne a pagamento. Potrà risultare che una buona analisi delle keywords e una strategia di content marketing  creata su di esse può portare un tasso di lead generation più alto rispetto ad una campagna a pagamento.

Efficacia della strategia di contenuto:

Come misuriamo l’impatto di un articolo del blog aziendale ? Di un ebook? Come possiamo capire se la nostra strategia di produzione di contenuto genera un ROI?

Lead generate per offerta di contenuto:

In questo caso sarà il dato relativo al numero di forms compilate per il download di ciascun contenuto che ci darà la marketing metric relativa.

Tasso di clickthrough delle Calls-to-Action

Quanti clicks hanno generato le nostre CTAs? Monitorando le visite alla landing page di destinazione, il tasso di clickthrought e le submissions a quanto offerto, possiamo valutare non solo la potenzialità di ciascun contenuto offerto, ma anche confrontare tra loro le performances di ogni singolo contenuto in termini di capacità di generare traffico e  lead generation.

Hubspot è riuscita ad integrare tutte queste marketing metrics in una sola dashboard, rendendo il lavoro del marketer molto più semplice:

 cta

Keywords

Un altro modo per valutare la performance della nostra strategia di contenuto è monitorare il posizionamento nei risultati di ricerca dei nostri posts relativamente alla keyword intorno alla quale li abbiamo creati. Il keyword tool di HubSpot ci indica come siamo posizionati per ciascuna keywords e quali sono le nostre pagine web in cui tale keyword è centrale. Inoltre fondamentale è analizzare le keywords, per capire su quale di esse è conveniente investire: ricerche mensili, livello di competizione, posizionamento dei competitors: sono marketing metrics su cui ogni marketer dovrebbe riflettere prima di impostare la propria strategia di contenuto.

 

Topics: Marketing Analytics

PantaRhei HubSpot Platinum Certified Partner Italia

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us