Marketing Technology significa soprattutto customer experience

02.12.16 - Posted by Graziano

marketing-technology.jpg

Oggi si parla spesso di marketing technology come qualcosa utile per rendere i processi esistenti più efficienti, come l’interfaccia attraverso la quale il marketing vede e tocca il mondo digitale. La scelta del software di marketing e come verrà usato, darà forma alla customer experience dei nostri prospect e clienti. Marketing technology non è quindi solo un fattore di efficienza, ma ha a che fare con l’esperienza.

Per fare degli esempi possiamo pensare alle app di marketing per pc e smartphone, ai software che utilizziamo per i webinar o eventi virtuali, alla personalizzazione, alla gamification, alle ad interattive e così via. Se riflettiamo bene la tecnologia che utilizziamo per le  nostre azioni di marketing è certamente focalizzata sull’efficienza, ma non sempre sulla facilitazione dei processi già in essere. Anzi, in molti casi, crea processi assolutamente nuovi che nemmeno erano prima immaginabili.

Per esempio, utilizzare il marketing automation solo per schedulare l’invio di email massive è un esempio di come rendere un processo esistente leggermente più efficiente.

Ma la grande opportunità è invece utilizzare il marketing automation per creare processi di nurturing personalizzati e behaviour-driven, impossibili da concepire utilizzando un sistema manuale di email marketing.

A proposito, questo non solo rende il processo di nurturing più efficiente, ma può diventare un’esperienza di lead nurturing molto migliore anche per il nostro pubblico.

Strategia e tecnologia sono strettamente connesse, tra esse esiste una relazione circolare, non sono una al servizio dell’altra.

Non è possibile acquistare una piattaforma e poi ragionare su quale strategia è possibile creare grazie ad essa. Nessuna tecnologia offre una strategia, ma le due cose sono strettamente legate, non funziona nemmeno definire la propria strategia e poi cercare la tecnologia utile ad implementarla. Perchè? 

Perchè le innovazioni tecnologiche cambiano la tipologia di strategie possibili.

Se non lasciamo che la tecnologia ispiri ed influenzi la nostra strategia, perdiamo l’opportunità di rinnovare il nostro business.

Se ciò che vogliamo capire è cosa tecnicamente può influenzare la definizione della nostra strategia, allora la strategia ci porterà verso nuovi investimenti tecnologici e ciò che impareremo utilizzando quella tecnologia, specialmente se essa evolve, farà da feedback nel raffinare la nostra strategia. Se ben condotto è un circolo virtuoso.

Sperimentare nuove emergenti tecnologie significa cercare di verificare come il nostro business può migliorare e può essere una fonte di sempre nuovo vantaggio competitivo.

I marketers devono occuparsi di tecnologia.

L’esplosione di nuove tecnologie è un aspetto recente del marketing, e non stupisce che tutto sommato siano ancora pochi i professionisti capaci di gestirla e dominarla.

La ragione per cui oggi un marketing manager spende in tecnologia una quota di budget maggiore rispetto ad un responsabile informatico è perchè è attraverso i canali software digitali che si comunica con i propri potenziali clienti.

Di conseguenza, il marketing si occupa sempre più disegnare e distribuire la miglior customer experience possibile e il software è l’argilla digitale che usiamo per modellarla. Il CMO è responsabile del risultato, quindi ha senso che assuma un ruolo guida nella scelta della tecnologia strategica.

Ovviamente marketing e IT devono lavorare insieme, il marketing deve attenersi alle direttive dell’IT per quanto riguarda sicurezza, requisiti, business continuity, integrazione con il restante dei sistemi IT aziendali, ma se non comprende la tecnologia - e se l’IT non capisce realmente il marketing- la collaborazione viene a mancare ed entrambi perdono il treno dell’innovazione.

Il marketing deve conoscere in modo sufficiente la tecnologia per essere in grado di scegliere il software che permette il raggiungimento degli obiettivi aziendali e, cosa ancora più importante, di applicarla in modo effettivo.

Si sta oggi affermando la figura ibrida del “marketing technologist”, una persona esperta sia in marketing che in tecnologia, credibile sia dal lato marketing che dal lato IT, capace di applicare la tecnologia nel conseguimento dei risultati di marketing.

 

 

 

Topics: Strategie, Marketing Automation

PantaRhei HubSpot Platinum Certified Partner Italia

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us