Come ottimizzare la lead generation della tua homepage (infografica)

25.01.16 - Posted by Elisa

homepage-lead-generation.jpg

L’homepage di un sito web dovrebbe essere l’equivalente di un elevator pitch: capace di riassumere in modo efficace, utilizzando poche parole ed immagini, il valore di un brand.

Molto spesso, pur essendo la porta d’ingresso al nostro business, le pagine home dei website sono ottimizzate solo per  i motori di ricerca mentre la loro potenzialità di lead generation è scarsamente utilizzata.

Nell'infografica che segue vediamo come il testo, gli elementi visuali, le call-to action e tutte le altre informazioni devono essere pensate per rispondere alle prime domande del visitatore e quali sono i quattro principali errori da evitare.

Quante volte vi è capitato di atterrare su un sito aziendale, trovarlo bellissimo ma non riuscire a capire qual è il core business dell’azienda?

Quando si pensa al design della homepage è facile farsi affascinare da grafiche dinamiche, dagli effetti emozionali,  dai colori brillanti, ecc... L’estetica è sicuramente importante,  così come lo è il linguaggio, ma le prime domande che dovremmo porci sono: “perché un visitatore atterra per la prima volta sul nostro sito? Cosa cerca?”. 

Probabilmente vorrà sapere chi siamo, quali sono i nostri servizi e come ci differenziamo dalla concorrenza. E’ qui che dovremo definire il nostro brand, mettere in rilievo cosa ci differenzia dai nostri competitors, mostrare il valore dei nostri prodotti e servizi come mezzo per risolvere le necessità del nostro target e mostrare un chiaro percorso di invito ad approfondire l’engagement con il visitatore.

Bisogna tener conto che ciò che si posiziona “above the fold”, cioè in prima visualizzazione senza bisogno di scrollare, è ciò che si vede per primo. Quindi le informazioni più importanti, quelle utili alla lead generation, devono occupare questa posizione nella nostra homepage.

Logo, opzioni di navigazione, campi di ricerca devono essere a portata di mano per tutti i visitatori nella parte alta dello schermo, ma se pensiamo a delle marketing qualified lead, cioè dei contatti che hanno già dimostrato interesse verso il nostro business e ritornano ora a vistarlo,  dovremo anche per loro inserire nella homepage dei componenti  che puntano alla conversione e alla segmentazione, studiati secondo il buyer’s jorney delle nostre personas.

La homepage è il punto d’ingresso al nostro business: deve saper riassumere chi siamo e cosa facciamo ma al contempo deve contenere elementi di lead generation e di nurturing. 

Ricordiamoci che oggi la tecnologia ci viene in aiuto: gli strumenti smart di Hubspot riconoscono il visitatore e sono in grado di mostrare contenuti diversi a secondo del profilo delle lead che visitano il nostro sito, quindi sulla nostra homepage potremo avere non solo delle call-to-action pensate per la lead generation, ma anche in accordo con i vari stadi del buyer’s journey.

Ottimizzare-lead-generation-homepage.jpg

Topics: Web Redesign, Lead Generation

Rhei-diamond-1.png

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

I posts più recenti

Follow Us