Come scegliere i giusti strumenti di marketing automation?

02.12.14 - Posted by Elisa

strumenti_di_marketing-automation

Le aziende sentono sempre più la necessità di appoggiare le proprie strategie di marketing ad una piattaforma di marketing automation , ma uno studio effettuato da VentureBeat, "How to buy marketing automation ... without buyer's remorse", rivela che quasi il 70% di chi ha acquistato strumenti di marketing automation è insoddisfatto o solo in parte soddisdfatto della scelta fatta. Nonostante questi risultati, il trend prevede per il 2015 un aumento degli investimenti aziendali nel marketing automation.

Se la tua azienda prevede di investire tempo e risorse in strumenti di marketing automation come puoi evitare di cadere nella fetta del 70% di marketers insodisfatti?

In questo post suggeriamo le 5 domande giuste da porre al momento della scelta della propria piattaforma di automation.

1) La piattaforma di marketing automation mi aiuterà a far crescere il mio database?

Il 23% circa delle liste email scade ogni anno. Quindi anche se abbiamo una lista di nominativi da cui partire, dovremo pensare a ripopolare nel tempo il nostro database di marketing.  Come possiamo farlo? Ci servono tools per creare contenuti, per fare  blogging,  SEO, pubblicare sui social media e monitorare le conversazioni.  E’ importante che la piattaforma di marketing automation che sceglieremo includa o possa integrare questi elementi o con facilità e approfondire come questi tools operano per generare leads.

2) Quanto è complicato creare emails, landing pages, ecc..  per le mie campagne di marketing?  E modificare gli assets  che ho già? E’ necessario conoscere l’HTML o il CSS? Posso ottimizzare per i mobiles?

Questi sono elementi critici che vanno valutati con attenzione. Maggiore il numero di landing pages presenti sul nostro sito, maggiore il numero di leads che potremo generare e maggiore il numero di informazioni che potremo raccogliere per meglio profilare i nostri contatti. Se servono ore per costruire una sola landing page o è necessario avere nozioni di coding per rendere le landing pages belle e responsive (cioè adattabili a qualunque schermo), non ci rimarrà tempo per focalizzarci sui nostri obiettivi e probabilmente finiremo per non usare più i nostri strumenti di automation perché troppo complicati. E se le nostre landing pages e le nostre emails non sono ottimizzate per i devices mobili, perderemo opportunità di conversione e otterremo peggiori performance dal lato del posizionamento SEO. Pare infatti che Google presto incorporerà la cosidetta “mobile user experience”, nei propri algoritmi di ranking.

La piattaforma di marketing automation Hubspot integra tutti i tools di marketing in uno strumento facile da usare, che potremmo definire “Apple like”, dove tutto funziona con semplici drags and drops e dove landing pages e emails sono ottimizzate per i mobiles per default.

3) Come funziona l’integrazione con il mio CRM?

L’integrazione con il CRM è importante ai fini dell’allineamento marketing-vendite e per supportare il processo di vendita. E’ oggi necessaria una sincronizzazione tra i due sistemi, quindi conoscere cosa comporta integrare il proprio CRM con gli strumenti di marketing automation che stiamo considerando di acquistare è fondamentale.

4) Come viene misurata l’efficienza del nostro marketing?

Capire le capacità di reporting della piattaforma è un altro punto critico perchè senza una reportistica utile per i nostri obiettivi è impossibile prendere decisioni data driven sul nostro marketing e fornire numeri concreti alla nostra leadership. Quello che dobbiamo evitare è passare ore ad analizzare dati e fare calcoli per trovare le informazioni effettivamente utili ai nostri scopi. Non serve focalizzarci su tutti i possibili reports che la piattaforma è in grado di generare, ma piuttosto verificare se fornisce quelli a noi utili.

A seguire due semplici esempi di cosa uno strumento di marketing automation inbound come HubSpot è in grado di fornire:

  • se il nostro marketing si muove su più canali-ads, social media, emails, eventi, ecc… ci interessa avere un’analisi di quali canali portano più visite, leads e clienti.

analytics-sources

  • se creiamo delle campagne, dovrebbe essere facile capire come ogni singolo asset utilizzato ha performato, sia durante lo svolgimento della campagna sia a conclusione della stessa.
hubspot_campaigns

5) in caso di problemi, come possiamo usufruire del team di supporto?

Questo è un altro punto estremamente importante. Come funziona il supporto legato alla piattaforma? Ci sono dei costi extra? Quante persone del nostro team possono rivolgersi ad un eventuale help desk? Quali sono i tempi di risposta? Parlano italiano? Esiste la possibilità di effettuare un training di piattaforma?

Gli strumenti di marketing automation possono essere molto potenti, ma bisogna essere in grado di usarli. Poter contare su di un team di supporto valido e disponibile è fondamentale. Solo se l’automazione diventa effettivamente operativa e ne apprendiamo la metodologia potremo vedere il ritorno sul nostro investimento.

In generale il consiglio è quello di mantenere sempre l’attenzione agli obiettivi che si vogliono raggiungere con gli strumenti di marketing automation –aumentare il traffico al sito internet, aumentare la lead generation, i clienti, le entrate – e cercare di capire come, se e con quale impegno, la piattaforma può aiutarci a raggiungere tali obiettivi.

 

Topics: HubSpot, Marketing Automation

PantaRhei HubSpot Platinum Certified Partner Italia

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us