Strategie avanzate di marketing inbound: personalizzazione smart

15.07.16 - Posted by Roberta

strategie_marketing_inbound.png

Uno degli elementi che maggiormente disturba la nostra esperienza di navigatori online è atterrare su un website e scoprire che il contenuto non ha niente a che fare con quanto stavamo cercando. Questo è solo uno dei sintomi che il tradizionale approccio “one-size-fits-all” non funziona più.

In un mondo in cui servizi di streaming musicale come Spotify permettono agli ascoltatori di crearsi le loro personali playlist, o e-commerce come Amazon suggeriscono prodotti secondo le preferenze espresse dal consumatore, sta diventando sempre più un imperativo inserire la personalizzazione nelle strategie di marketing inbound.

E non stiamo ovviamente parlando di inserire il nome proprio all’inizio del testo di un email… (anche se può potenzialmente far salire i tassi di click-through).

L’obiettivo della personalizzazione non è far uscire allo scoperto le persone e mostrare quanto ne sappiamo di loro, ma piuttosto offrire a ciascun contatto un’esperienza che riflette le loro preferenze e comportamenti e che anticipa cosa desiderano o necessitano.

Se ad esempio una persona scarica il nostro ebook “X” e poi l’ebook “Y” potremo inviargli l’ebook “Z” che approfondisce gli argomenti trattati nei contenuti precedenti.

Ovviamente la personalizzazione non si limita a ebook o email. Le strategie inbound più evolute utilizzano i contenuti smart.

Con questa tecnologia, offerta dalla piattaforma Hubspot, possiamo personalizzare la nostra homepage, landing page, forms, call-to-action, ecc… e mostrare a ciascun visitatore un contenuto differente personalizzato secondo il suo specifico profilo, la sua geo localizzazione, la fonte di traffico da cui proviene, lo stadio del buyer’s journey in cui si trova e altro ancora.

Grazie ai contenuti smart siamo in grado offrire a clienti, lead e primi visitatori esperienze differenti, ritagliate secondo il loro specifico contesto.

La personalizzazione dei contenuti, così potente per la nostra strategia di marketing, deve partire dallo studio delle buyer persona. Identificando le caratteristiche primarie e le necessità dei nostri prospect e capendo quali sono i loro obiettivi e pain points, saremo in grado di evincere quali sono i temi (e i formati) di loro effettivo interesse.

Applicare alla propria strategia di marketing inbound una personalizzazione avanzata permette di comunicare con l’utente giusto al momento giusto con il contenuto giusto.

Topics: Web Marketing, Strategie, Content Marketing

Rhei-diamond-1.png

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

I posts più recenti

Follow Us