Tecniche di Lead Generation per convertire il traffico in contatti

29.07.13 - Posted by Elisa

lead generation pantarhei

Eccoci a parlare di tecniche di lead generation: dopo aver lanciato il blog aziendale, ottimizzato il sito secondo le regole SEO ed iniziato a condividere i nostri contenuti e partecipare sulle reti sociali, incominceremo a vedere crescere il traffico diretto al nostro sito aziendale. Rimane solo un problema: il traffico che riceviamo non conduce a nessun new business!

Le pagine del nostro sito sono come una vetrina di un bel negozio: tanti le guardano ma nessuno entra a fare acquisti. ...E una pagina che non converte è una pagina praticamente inutile!!

Tecniche di lead generation per convertire il traffico al nostro sito in nuove leads e clienti

La parola chiave di tutte le tecniche di Lead Generation è: Conversione. Per generare meccanismi di conversionedobbiamo pensare ad un’offerta irresistibile per il nostro target, dobbiamo creare una call-to-action per promuovere la nostra offerta, e lanciare una landing page con una form che il visitatore dovrà compilare rilasciando i propri dati di contatto per ottenere quanto offerto. Da ultimo dovremo testare, misurare e ripetere l’intero processo. Questi, in breve, saranno gli ingredienti della nostra strategia di lead generation.

Ecco come si svolgono le varie fasi delle tecniche di lead generation seguendo il funnel di vendita:

Step 1: definire la propria offerta

Le tecniche di lead generation partono dalla definizione dell'offerta, questa è la parte più importante di ogni strategia di lead generation. E’ ciò che in primis attrae l’attenzione dei visitatori del nostro sito e li motiva a compilare il form che raccoglie i loro dati di contatto. La nostra offerta deve essere studiata secondo il profilo e le necessità del nostro target.

Step 2: Creare le Calls-to-Action

Proseguendo nella definizione delle tecniche di lead generation, dopo aver definito qual è l’oggetto della nostra offerta, dovremo creare una call-to-action irresistibile! Sulla landing page, l’utilizzatore sarà invitato a compilare un form con i propri dati di contatto per poter ottenere ciò che gli viene offerto. Il visitatore diventerà una lead nel momento in cui compilerà questo form. Una call-to-action può avere la forma di testo, immagine o html, ma deve sempre includere il link alla corrispondente landing page. Se la call-to-action è efficace, la percentuale di conversione visitatori-leads sarà alta e la nostra strategia di lead generation sarà vincente!!

Step 3: Creare le Landing Pages

Le tecniche di lead generation prevedono che dopo aver creato una call-to-action, dovremo impostare la relativa landing page. La landing page è la pagina dove “atterrano” i visitatori del nostro sito dopo aver cliccato su una call-to-action e dove compilano il form con i loro dati per ricevere l’offerta.

Come abbiamo già detto, le landing pages ospitano le forms che il visitatore compila per ottenere quanto promesso nell’offerta. Le informazioni che riceviamo potranno poi essere utilizzate per iniziare un rapporto di seguimento del contatto. Le migliori tecniche di lead generation prevedono che per prima cosa dobbiamo mandare una mail di ringraziamento per aver effettuato il download della nostra offerta.

Step 4: Testare, Misurare e Ripetere

Offerte, calls-to-action e landing pages sono gli elementi che compongono le tecniche di lead generation, ma non ci possiamo fermare qui. Se abbiamo un solo percorso di conversione, non potremo ottenere molte informazioni sulle sue performances. Quello che dobbiamo fare è sperimentare, testare diverse CTAs, diverse landing pages, diverse offerte, per decidere quali sono quelle più funzionali per il raggiungimento dei nostri obiettivi.

Topics: Lead Management, Marketing Automation, Lead Generation, Call To Action, Landing Pages

Rhei-diamond-1.png

Iscriviti per ricevere i nuovi post via email

Follow Us